Artykuł

Alla scoperta del Piemonte

L’Italia è la meta di vacanza perfetta per ogni tipo di viaggiatore. Spesso però chi la visita si sofferma sulle attrazioni più famose, dimenticandosi di luoghi altrettanto straordinari, come ad esempio il Piemonte.   Oltre ovviamente alla stupenda città di Torino, capoluogo della regione, il Piemonte offre un’ampia gamma di attività e paesaggi per soddisfare ogni tipo d’interesse. Qui ne riporterò alcune.

La zona dei laghi

La zona settentrionale del Piemonte è dominata da tre laghi principali, il Lago Maggiore, il Lago d’Orta, e il Lago di Mergozzo.                                                                                                                                                       

 Meta d’obbligo se si visita questa zona è Stresa, cittadina sulle rive del Lago Maggiore dalla quale si possono raggiungere le Isole Borromee, famose per gli imponenti palazzi e i giardini quasi fiabeschi.       Sulle rive del Lago d’Orta si trova invece Orta San Giulio, pittoresco borgo medievale segnalato come uno dei borghi più belli d’Italia.

La Val di Susa

La Val di Susa è una terra ricca di storia e leggende, le cose da vedere sono talmente tante che si tratta di un autentico museo a cielo aperto lungo la via Francigena.                                                                           

    Prima tra tutte è la Sacra di San Michele, simbolo del Piemonte, un antico monastero romanico aggrappato alla roccia, capolavoro di architettura e sicuramente uno dei luoghi più magici della regione. Ha ispirato il celebre scrittore Umberto Eco per il suo romanzo Nel Nome della Rosa.                                              

               Tra i più antichi monumenti e costruzioni difensive del Piemonte troviamo il Forte di Exilles e il Forte di Fenestrelle, possenti bastioni che proteggevano la Val di Susa e la vicina Val Chinone quando nel XVII secolo il Piemonte era in guerra contro la Francia. Durante la loro visita si può passeggiare lungo le mura, entrare nei sotterranei, e soprattutto godere di una spettacolare vista della valle circostante.

Langhe, Roero, e Monferrato

Per gli amanti delle colline e soprattutto del vino questa meta non può mancare. In queste terre vengono infatti prodotti alcuni tra i vini rossi più buoni che ci siano e nel 2014 sono ufficialmente entrate a far parte dell’UNESCO.  Questi paesaggi, soprattutto in autunno, pieni di filari di vigneti, torri, e castelli, sono un vero spettacolo per gli occhi.                                                                                                                                

                  Ma non si parla solo di vini, la cittadina di Alba, capitale delle Langhe, è famosa in tutto il mondo per la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.                                                                                                            Se invece siete interessati alla storia allora non potete perdervi la provincia di Alessandria. Qui, su una delle colline più elevate del Monferrato sorge il Sacro Monte di Crea, con un percorso suggestivo che si snoda fino al santuario, e che culmina alla Cappella del Paradiso.                                 

                   Sempre nell’alessandrino si trova il Forte di Gavi, castello circondato da splendide colline situato su quello che un tempo era il confine tra i domini dei Savoia e la Repubblica di Genova.     

                   Assolutamente da non perdere è la Cittadella di Alessandria, monumentale fortificazione del XVIII secolo tra le meglio conservate d’Europa, anche questa patrimonio UNESCO.

Le Residenze Reali Sabaude

Un’esperienza imperdibile in questa regione è la visita alle residenze dei Savoia, la più famosa delle quali è sicuramente Venaria Reale, che oggi ospita mostre ed eventi.

Poco distante da Torino si trova invece la Palazzina di Caccia di Stupinigi, dove si può ammirare l’incantevole giardino e il salone ovale. Altra tappa fondamentale è Moncalieri, sede del celebre castello ma anche famosa per il centro storico, le chiese gotiche, e l’ottocentesco Osservatorio Meteorologico.

In altre parole, qualunque siano le vostre passioni e i vostri interessi in Piemonte trascorrerete una vacanza indimenticabile!

Emilia Palmieri / blog.cjo.pl

Share: